Cuori Rivelati: Teatro_ Canto_ Arti visive per le diverse abilità

 

Un percorso aperto a persone con disabilità, artisti, studenti, operatori dello spettacolo e del sociale che desiderano fare un’esperienza nel campo della ricerca performativa non convenzionale. Il percorso è articolato in 3 ambiti (frequentabili anche singolarmente): Teatro_Canto_Arti Visive

TEATRO   /Ogni lunedì e i mercoledì e giovedì a settimane alterne dalle 16.30 alle 18.30

Un percorso dove il teatro è un’avventura. Dove la conquista di se stessi è il cuore e la motivazione di qualsiasi atto creativo. Dove le proprie fragilità sono considerate potenza e potenziale di una diversità tutta da valorizzare. Il laboratorio ha come obiettivo la realizzazione di un’opera teatrale, frutto della creazione individuale e di gruppo di gesti, danze e visioni. La ricerca si muove intorno ai temi: fragilità, esilio, sconfinamento, marginalità / potenza, coraggio, imprevedibilità, relazione.
Il percorso si inserisce dentro l’esperienza della compagnia che, dal 2013, porta in scena attori-non attori, capaci di smantellare e ricostruire nuove realtà, facendosi scritture reali, rivelando ciò che dell’apparizione scenica è visione e mistero.
*condotto* da Elena Rosa regista della Compagnia Cuori Rivelati, performer e sperimentatrice, dedica la sua ricerca artistica alla fragilità dei corpi esclusi, riunendo attori che fanno del teatro un’urgenza. Si è formata intorno alle pratiche del teatro di ricerca, della danza butoh e del teatro-danza, diplomata in “Arti performative e Teatro sociale” / Isole Comprese Firenze.
*Con il sostegno* di Benedetto Caldarella e Sara Firrarello, co-fondatori di Spazio Oscena, performer e sperimentatori nel campo delle arti sceniche.

CANTO   /Due mercoledì al mese a settimane alterne dalle 16.30 alle 18.30                                                                                                                 

La voce cantata … è un mezzo per accogliere il desiderio della persona e restituirlo in una forma che possa essere condivisibile e accettata dall’altro, nell’atto creativo, sociale, costruttivo. La voce cantata … è un libro che racconta di sé la cui storia viene cantata da tutti, modulata con voci e intensità proprie, espressa e sostenuta con energie diverse che cercano familiarità, armonia. La voce cantata sollecita le istanze musicali innate che risiedono nel corpo che esprime bisogni, soddisfazioni, piacere, e anche emozioni diversificate che difficilmente vengono comprese.
Obiettivi: stimolare l’apprendimento di canti semplici (memorizzazione del testo, intonazione, coordinazione psicomotoria al ritmo); avviare a esercizi di vocalità attraverso il gioco e l’espressività del sé; incoraggiare lo sviluppo delle competenze qualitative della voce e potenziarle.
*condotto* da Simona Di Gregorio: suona dall’età di cinque anni. Studia pianoforte fino ai 18 anni, scopre poi il canto e, da autodidatta, si approccia a una modalità propria di fare musica, attingendo dai repertori di musica tradizionale siciliana e dalle sue forme di esecuzione.
È polistrumentista (pianoforte, fisarmonica diatonica, chitarra, percussioni, flauto). E’ musicoterapista presso il Centro di Riabilitazione Anffas di Catania. Da oltre dieci anni si occupa di ricercare da vecchi testi trascrizioni risalenti ai primi anni del ‘900 in Sicilia; studia, e collabora con Matilde Politi un repertorio di canti tradizionali polivocali siciliani e insieme a lei, nella formazione Matilde Politi e Compagnia bella, vanta numerosi concerti in tutta Italia, Spagna, Svizzera, Germania, Africa. Pluriennale è la sua ricerca nella pratica dell’ avviamento alla musica e al canto popolare attraverso laboratori annuali, intensivi, conferenze, lezioni-concerto, feste e tributi. È compositrice ed esecutrice dei brani per il film “Acqua fuori dal ring” di Joel Stangle. Insieme a Giovanni Arena e a Riccardo Gerbino fonda Luftig, 10 inediti raccolti nel primo prodotto discografico Erdring (49Edizioni) uscito nel febbraio 2017. Numerose le collaborazioni performative e discografiche con altri artisti isolani.

ARTI VISIVE   /Due giovedì al mese a settimane alterne, dalle 16.30 alle 18.30

Un laboratorio d’arte dedicato alla manipolazione della materia, alla pittura e alla sperimentazione del di/segno. “Mettiamo a lavoro le mani e gli occhi: affiniamo i nostri sensi, alleniamo la nostra percezione. Vogliamo superare la nostra immaginazione, oltrepassare i confini della coscienza per seguire il desiderio e nutrire la nostra curiosità. Un laboratorio di ricerca e d’arte che nasce da noi, da ciò che ci interessa scoprire ed indagare: tecniche diverse per riempire fogli e liberare i pensieri.”
*condotto* da SinMetro (aka Valeria Cariglia): vive in Sicilia, lavora per il teatro per il cinema e per la strada. Si occupa di collage pittorico/materico, disegna di continuo dovunque possibile, con o senza guardare. Convinta che tutto sia importante, nella sua ricerca artistica esplora la materia, insegue i colori della natura, realizza autoproduzioni sentimentali e piccole grandi installazioni poetiche.Con il suo operato abita e attraversa molteplici spazi in cui si generano modelli diversi di libertà. Collabora con i Cuori Rivelati e con SpaziOscena da diversi anni disegnando la luce e giocando con le ombre: un percorso dolcissimo di crescita e di creazione.


E’ possibile partecipare anche ai singoli laboratori
PRIMA LEZIONE/PROVA GRATUITA

É NECESSARIA LA PRENOTAZIONE:
cuoririvelati@gmail.com
331 8562485
www.cuoririvelati.it
spazioscena.idra.it

Foto di Copertina: Daniele Vita

Info:
cuoririvelati@gmail.com
331 8562485
www.cuoririvelati.it